TEANO

 
Arte e archeologia
 
Chiese
 
S. Maria la Nova
 
Le origini della chiesa forse si possono far risalire al IX sec. quando, secondo la tradizione popolare, nei pressi dell’attuale chiesa fu rinvenuto un quadro della Madonna della Quercia. In quel luogo a ridosso della cinta muraria, vicino alla Porta Sud, fu costruita una cappella per ospitarlo. Successivamente, verso la fine del XV sec. fu edificata una nuova e più grande chiesa con un bellissimo campanile. L’interno, a navata unica, con slanciate monofore a sesto acuto, presenta un notevole arco trionfale in stile catalano. L’altare, del XVIII sec. è quello trasferito dal Duomo dopo gli eventi del ‘43. Sulle pareti vi sono interessanti tele del XVIII sec., lateralmente alla zona presbiteriale si aprono due cappelle, in quella a sinistra sottoposta di almeno un 1,5 mt, si conserva un mirabile affresco raffigurante Cristo crocifisso, del XV sec.
 
(foto di Mimmo Feola)